Roma, blitz anti contraffazione: 8 arresti, sequestrati 1,5 mln pezzi

Roma, 21 feb. (LaPresse) - I finanzieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla locale Procura della Repubblica - Direzione distrettuale antimafia, hanno eseguito, nella capitale e nelle province di Napoli, Pescara e Brescia, 14 misure restrittive della libertà personale nei confronti di un'associazione per delinquere finalizzata alla distribuzione e commercializzazione di capi ed accessori di abbigliamento contraffatti, mentre altri due soggetti destinatari di provvedimento sono attualmente all'estero. Complessivamente sono otto gli ordini di arresti, ai domiciliari, e otto gli obblighi di firma.

Il sodalizio criminale, organizzato in forma imprenditoriale, monitorato dai finanzieri del Gruppo di Fiumicino, produceva tutte le "parti di prodotto" (etichette, bottoni, lampo, fibbie e pendagli) le quali venivano applicate sui capi ed accessori di abbigliamento che, una volta ultimati, erano venduti al dettaglio all'interno del cosiddetto "mercato parallelo" su gran parte del territorio nazionale in particolare in Lombardia, Campania, Abruzzo e Lazio.

(Segue).

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata