Roma, assessora Muraro indagata. Il legale: Non ne sapevamo nulla
Nuova tegola sulla giunta capitolina della sindaca Raggi dopo la bufera su dimissioni e nomine

E' ancora caos nel Movimento 5 Stelle capitolino. Alla vigilia dell'audizione della sindaca Virginia Raggi e dell'assessora all'Ambiente Paola Muraro davanti alla commissione parlamentare Ecomafia, dopo la bufera abbattutasi sulla giunta grillina di Roma con le cinque dimissioni fra cui un assessore dei giorni scorsi, si è diffusa la voce che Muraro sarebbe indagata dalla Procura di Roma per abuso d'ufficio e violazioni di norme sull'ambiente. Secondo le indiscrezioni, l'iscrizione nel registro degli indagati sarebbe avvenuta nei mesi scorsi, prima della nomina ad assessora di Muraro, ex consulente della municipalizzata dei rifiuti capitolina Ama. "Non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale dalla Procura, nessuna notifica", commenta l'avvocato Salvatore Sciullo, legale dell'assessora, "siamo in attesa di conoscere. Prenderemo atto se così sarà, ma l'operazione verità di Paola Muraro va avanti, va avanti come programmato, domani c'è l'audizione in commissione" Ecomafie "e probabilmente ci saranno elementi utili anche per la procura e per avere un quadro completo e per fare immediatamente chiarezza". L'assessore Muraro "domani non sarà accompagnata dai suoi legali" in commissione Ecomafie. "Il lavoro non si ferma. In Campidoglio con i consiglieri per il nuovo assessore al Bilancio", scrive invece su Twitter la sindaca Virginia Raggi.

LEGGI ANCHE 'Roma, nuovo corso: nomine condivise con giunta e consiglieri'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata