Roma, arrestato ex pugile Casamonica

Roma, 7 lug. (LaPresse) - Romolo Casamonica, 49enne ex campione olimpionico di boxe, e la moglie 34enne, entrambi già ai domiciliari nella loro abitazione di Grottaferrata, in provincia di Roma, sono stati nuovamente arrestati dai carabinieri con l'accusa di tentata estorsione in concorso. Ai due è stata notificata un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip del tribunale di Velletri al termine di un'indagine dei carabinieri scattata lo scorso mese di maggio.

Una cittadina romena 34enne si era accordata con i Casamonica per svolgere saltuariamente la prestazione di collaboratrice domestica a fronte di un compenso giornaliero di 25 euro. Venuta a conoscenza del loro stato di arrestati, la cittadina romena, intimorita, d'accordo con il marito, ha deciso di interrompere il rapporto di lavoro immediatamente dopo il primo appuntamento. Da quel momento in poi i coniugi romeni hanno avuto a che fare con il 'metodo Casamonica': le loro utenze cellulari, infatti, sono state tempestate di chiamate e sms dal tono intimidatorio e minaccioso. In una delle ultime comunicazioni, inoltre, i pregiudicati hanno intimato alla donna di tornare a lavorare nella loro casa, questa volta a titolo gratuito, con l'obbligo di dare loro anche 150 euro.

I due pretendevano inoltre di essere risarciti dalla cittadina romena, attribuendole il danneggiamento di una fantomatica statuetta durante la sua unica giornata di lavoro. La domestica ha respinto l'accusa, ma alla luce dei messaggi sempre più minacciosi da parte dei coniugi Casamonica, ha deciso di rivolgersi ai carabinieri. I pregiudicati sono stati arrestati e portati rispettivamente in carcere a Velletri e alla sezione femminile del carcere di Rebibbia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata