Roma, accusato di aver violentato nipote per due anni: arrestato 50enne

Roma, 14 dic. (LaPresse) - Un italiano di 50 anni è stato arrestato nei giorni scorsi, dagli agenti del Commissariato Colombo di Roma, per il reato di violenza sessuale su minore. L'uomo, infatti, avrebbe abusato per quasi due anni della nipote, di origine straniera, che oggi ha 13 anni. La storia è uscita alla luce quando la ragazza ha deciso di confidare tutto a una sua insegnante, preoccupata dal fatto che l'alunna si rifiutasse anche di uscire dalla scuola perché ad attenderla all'esterno c'era lo zio, cognato della madre. La docente, sfruttando il rapporto di vicinanza che si è creato con gli operatori delle forze dell'ordine grazie al progetto 'Scuole sicure', ha immediatamente avvertito le autorità, facendo scattare le indagini, che sono culminate con le manette al 50enne, ora dietro le sbarre. Dopo l'arresto la 13enne ha ripreso a frequentare la scuola, mostrando molta più serenità, mentre la famiglia si è allontana per motivi di sicurezza dall'abitazione in cui viveva, già dalla sera stessa in cui è stata condotta l'operazione.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata