Roma, a 16 anni nascondeva in casa droga, armi e bombe: arrestato

Roma, 21 dic. (LaPresse) - Droghe e un vero e proprio arsenale. È quanto hanno scoperto i carabinieri della stazione di Frascati in servizio a Tor Bella Monaca, nella casa dove abita un ragazzo di 16 anni fermato in strada perché sospettato di spacciare droga. Nell'abitazione c'erano armi da fuoco, munizioni, ordigni esplosivi da guerra e sostanze stupefacenti.

Nella camera da letto del giovane c'erano una pressa utilizzata per confezionare e imballare grossi quantitativi di stupefacente; quaderni con diversi appunti di contabilità riconducibili a traffici illeciti di stupefacenti; ritagli di involucri in cellophane, chiaramente riconducibili ad ovuli di stupefacente; due confezioni di fuochi pirotecnici illegali.

Nella stessa stanza i militari hanno trovato una chiave di una cantina al cui interno sono stati rinvenuti un'altra pressa e una particolare chiave metallica, utilizzata da personale specializzato per gli interventi di manutenzione nelle cabine degli ascensori. A quel punto i militari hanno approfondito il controllo anche nei vani di due ascensori adiacenti del palazzo, dove erano nascoste due pistole con munizioni, due mattoncini pressati di cocaina e oltre cento involucri contenenti eroina per un peso complessivo di 55 grammi. C'erano anche due bombe a mano di nazionalità sovietica e due giubbotti antiproiettile del tipo utilizzato dalle forze dell'ordine.

Sul posto sono intervenuti anche gli artificieri del Comando provinciale di Roma che con i vigili del fuoco hanno messo in sicurezza l'area, bonificato il palazzo e repertato gli ordigni da guerra. Il minore, su disposizione della Procura della Repubblica presso il tribunale per i Minorenni è stato accompagnato nel Centro di accoglienza per minori di via Virginia Agnelli, mentre il materiale sequestrato sarà inviato ai laboratori del Ris per gli accertamenti tecnico-balistici di competenza.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata