Roma, 7 arresti per sfruttamento della prostituzione
Risponderanno anche di procurato aborto in persona non consenziente, e rapina

Sette cittadini nigeriani sono stati arrestati a Roma perché ritenuti responsabili a vario titolo dei reati di associazione a delinquere finalizzata al reclutamento, all'induzione ed allo sfruttamento della prostituzione, anche minorile. Risponderanno anche di procurato aborto in persona non consenziente, e rapina. Le indagini, condotte dalla squadra mobile della questura di Roma, hanno consentito di smantellare una presunta organizzazione criminale, interamente composta da persone  di origini nigeriane, attiva nello sfruttamento della prostituzione di giovani donne loro connazionali fatte arrivare appositamente in Italia attraverso la rotta Nigeria-Libia-Sicilia.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata