Roma, 1,4 milioni bruciati nel gioco: arrestato dipendente del ministero della Salute

Ha sottratto quasi 1,4 milioni di euro poi dissipati nel gioco d'azzardo, per lo più nei videopoker. Arrestato per peculato e autoriciclaggio un funzionario del ministero della Salute, incaricato di istruire le pratiche di rimborso delle spese di viaggio sostenute dal personale ministeriale. Negli ultimi due anni avrebbe fatto confluire, falsificando fatture e documenti, su conti correnti a lui intestati somme per 1.395.000.