Rogo di Pomezia, la Procura conferma la presenza di amianto
Questa mattina l'incendio all'Eco X è stato completamente spento

Questa mattina l'incendio presso lo stabilimento Eco X e' stato completamente spento. I Vigili del Fuoco sono ancora sul posto per i lavori di rimozione del materiale incendiato. Il sindaco Fabio Fucci si è recato alla Regione Lazio per un incontro con l'assessorato all'Ambiente e tutti gli enti coinvolti. A Pomezia, intanto, proseguono gli interventi di pulizia straordinaria degli edifici scolastici e delle strade. Si attendono aggiornamenti sulla riapertura delle scuole per la giornata di domani.

E arrivano le prime conclosioni della procura di Velletri. "In relazione all'incendio sviluppatosi presso l'impianto di smaltimento di rifiuti Eco X di Pomezia si informa che la Asl Roma 6 ha comunicato nella mattinata odierna i primi e parziali esiti delle analisi su campioni - frammenti di lastre ondulate della copertura interna ed  esterna al capannone - repertati sul sito. Dalle prime verifiche la Asl ha rilevato la presenza di amianto sul materiale campionato, pur non essendo ancora in condizione di misurare l'entità di tale sostanza nociva e, di conseguenza,  il grado di inquinamento eventualmente generato dal cemento amianto". 

"Tale risultanza - spiega la procura - verrà portata a conoscenza delle competenti autorità amministrative già nella giornata odierna. Parallelamente l'Arpa Lazio sta svolgendo altre verifiche sulla presenza nell'aria di particolato, di diossina e di idrocarburi. Sono pertanto  in evoluzione i piani di monitoraggio di Asl e di Arpa  al fine di valutare l'impatto delle emissioni nell'aria e sul suolo e si prevede che nella giornata di venerdì 12 maggio possano pervenire  alcuni dati significativi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata