Roberto Spada: il fermo dei carabinieri
Lesioni aggravate e violenza privata, aggravate del metodo mafioso. Queste le accuse nei confronti di Roberto Spada fermato dai carabinieri due giorni dopo l'aggressione al giornalista Rai a Ostia. Spada è il fratello di un noto boss della malavita locale che aveva appoggiato il candidato di CasaPound nelle ultime elezioni a Ostia. Simone Di Stefano, vicepresidente del movimento di estrema destra chiede alla magistratura di aprire un fascicolo per appurare se esistono rapporti con il clan. "Il fermo di Roberto Spada è la dimostrazione che in Italia non esistono zone franche", dice il ministro dell'Interno Marco Minniti