Ritardi nella ricostruzione dopo il terremoto
La ricostruzione nelle aree colpite dal terremoto dello scorso agosto nel Centro Italia procede a rilento. Delle 3620 casette ordinate per i 51 comuni colpiti dal sisma ne sono arrivate solo 296 ad Amatrice e Norcia, mentre è stato rimosso solo l'8% dei 2,3 milioni di tonnellate di macerie. A denunciare lo stallo dei lavori, con una lettera al premier Gentiloni, è il presidente dell'Anci Antonio Decaro, che ha chiesto "uno sforzo corale e risposte immediate e operative" alle istituzioni.