Riparato il guasto alla funivia del Bianco, in salvo tutti i passeggeri
Dei 110 rimasti inizialmente bloccati una trentina ha passato la notte a 3mila metri

Incubo finito. E' stato riparato il guasto alla funivia sul versante francese del Monte Bianco, che era rimasta bloccata con oltre cento passeggeri a bordo. I soccorritori avevano già portato a terra la maggior parte delle persone e ne restavano da evacuare ancora 16. L'impianto è ripartito, le cabine sono arrivate in stazione e tutti i passeggeri sono scesi a terra, senza particolari emergenze mediche. 

L'incidente si è verificato per un cavo sovrapposto che ha mandato in blocco l'impianto. Quella rimasta ferma, ricordano i tecnici, è una funivia molto vecchia, che è stata progettata alla fine degli anni '50 e messa in funzione nei primi anni '60. Durante la notte, approfittando di una schiarita, sono state calate circa 20 persone al suolo e accompagnate al rifugio Torino, dove ad accoglierle c'era personale medico e psicologi. La funivia percorre un tratto di oltre 5 chilometri sopra il ghiacciao. Costruita nel 1957, è stata regolarmente sottoposta a lavori di manutenzione e di rinnovamento. I passeggeri viaggiano in piccole cabine da quattro posti, che circolano in gruppi di tre.

LEGGI ANCHE 'Guasto sulla funivia del Bianco, all'alba ripresi i soccorsi'

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata