Rinnovata e ampliata l'intesa tra Miur e l'Associazione delle Vittime Civili di guerra

Si terrà conto dell'istituzione della Giornata nazionale fissata l'1 febbraio. Obiettivo: divulgare nella scuole la cultura della pace e della solidarietà"

Il Ministro Marco Bussetti e il Presidente dell’ANVCG Giuseppe Castronovo hanno firmato, presso la sede del MIUR, il rinnovo del Protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra Onlus.

Il campo di azione dell’accordo viene ampliato, tenendo conto dell’istituzione della Giornata nazionale dedicata alle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo, ricorrente il 1° febbraio di ogni anno.

“Per la scuola - ha dichiarato il Ministro Bussetti - rimane un impegno prioritario educare i ragazzi ai valori della pace, come espressamente previsto dalla nostra Costituzione, e far comprendere loro quanto sia importante difenderli sempre. Accordi come quello che abbiamo sottoscritto sono molto utili nel percorso di formazione degli studenti come cittadini responsabili e consapevoli”.

“Chiediamo alle Istituzioni di dare la massima attenzione e il massimo rispetto alle vittime civili delle guerre e dei conflitti - ha aggiunto il Presidente Castronovo -. Come Associazione desideriamo rivolgerci soprattutto alle nuove generazioni e divulgare nelle scuole la cultura della pace e della salvaguardia della vita, per spronare i Governi del mondo a impegnarsi per cessare ogni conflitto. Sono felice che il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca sia impegnato con noi in questo percorso di pace”.

Con il Protocollo, l’ANVCG e il MIUR si impegnano a sviluppare insieme, attraverso una Commissione paritetica, iniziative per il sostegno alla formazione storica degli studenti, per l’educazione al rischio in materia di ordigni bellici inesplosi e per la sensibilizzazione riguardo le esperienze vissute dalla popolazione civile nel corso delle guerre mondiali e l’impatto dei conflitti successivi sulle popolazioni civili di tutto il mon

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata