Rimini, turista danese abusata: arrestato venditore di rose
L'ha incontrata mentre passeggiava da sola e l'ha molestata

In meno di 24 ore è stato identificato e fermato per violenza sessuale un venditore ambulante di rose, un bengalese di 37 anni. È ritenuto responsabile di aver aggredito domenica notte, verso le 5.30, una turista danese di 26 anni.

L'ha incontrata mentre passeggiava da sola in viale Regina Margherita in direzione del proprio albergo. L'uomo era in bici, dopo averle fatto degli apprezzamenti non graditi l'ha molestata toccandola nelle parti intime e poi è fuggito. La giovane, in stato di shock, si è rifugiata in un bar. Quando sono arrivati i carabinieri la donna ha rifiutato il ricovero medico, riservandosi di formalizzare la denuncia in un secondo momento, ma ha fornito una prima descrizione dell'aggressore ai militari, che hanno raccolto anche le testimonianze di un cliente del bar che aveva assistito a parte della scena.

Le indagini, dirette dal sostituto procuratore Davide Ercolani, si sono immediatamente focalizzate su un bengalese già noto alle forze dell'ordine per reati analoghi negli scorsi anni, che è solito frequentare la zona per vendere fiori finti. Il barista che ha soccorso la turista ha confermato di averlo visto spesso, infastiva anche gli avventori. I carabinieri hanno diramato le ricerche a tutte le pattuglie sul territorio e istituito posti di controllo nella zona sud della città. La notte di lunedì lo hanno rintracciato proprio in viale Regina Margherita: indossava ancora gli stessi indumenti della notte precedente. La vittima lo ha riconosciuto e il gip ha convalidato il fermo.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata