Rimini, la trans violentata: Se li vedessi insieme li riconoscerei
"Sono disposta ad aiutare la polizia in qualsiasi modo, a qualsiasi ora"

"Li voglio in galera" anche a costo della vita. Lo ha detto al Tg1 la transessuale peruviana violentata a Rimini nella notte tra il 26 e il 27 agosto da quattro persone, probabilmente nordafricane. "Uno mi ha preso la borsa - ha detto - un altro mi ha preso per i capelli e mi ha buttato a terra. Sono rimasta in ginocchio e siccome non volevo alzarmi uno è venuto e mi ha rotto la bottiglia in testa. Mi urlavano 'ti ammazziamo'". La vittima ha anche detto di essere in grado di riconoscere i componenti della banda."Se li vedo insieme sì", ha detto, sottolineando: "Sono disposta ad aiutare la polizia in qualsiasi modo, a qualsiasi ora". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata