RIGOPIANO UN ANNO DOPO | I nomi e le storie delle vittime e dei sopravvissuti
C'erano 40 persone nell'albergo al momento del crollo: morirono 29 persone

All'hotel Rigopiano, un anno fa, nel pomeriggio del 18 gennaio 2017 quando arrivò quella terribile valanga, c'erano 40 persone: 28 ospiti e 12 dipendenti. Morirono in 29. I salvati 11 (anche se all'inizio si temeva in una cifra molto più bassa).

LE VITTIME (OSPITI DELL'HOTEL)

Claudio Baldini (40 anni) e la moglie Sara Angelozzi (40 anni) di Atri (Teramo); Luciano Caporale (54 anni) e la moglie Silvana Angelucci (46 anni) entrambi di Castel Frentano (Chieti); Valentina Cicioni (32 anni), di Monterotondo (Roma), infermiera al Gemelli di Roma; il marito Giampaolo Matrone è rimasto ferito ma è sopravvissuto); Sebastiano di Carlo (49 anni), ristoratore di Loreto Aprutino e la moglie Nadia Acconciamessa (47 anni), di Pescara (il loro figlio Edoardo si è salvato); Domenico di Michelangelo (41 anni), poliziotto di Osimo e la moglie Marina Serraiocco (36 anni), sempre di Osimo (il loro figlio Samuel è tra i sopravvissuti); Piero Di Pietro (53 anni) allenatore di calcio e la moglie Rosa Barbara Nobilio (51 anni); entrambi da Loreto Aprutino; Stefano Feniello (28 anni) di Valva (Campania) e residente a Silvi Marina, la sua fidanzata, Francesca Bronzi, si è salvata; Marco Tanda (25 anni), pilota di aereo di Macerata e la fidanzata Jessica Tinari (24 anni) di Vasto; Tobia Foresta (60 anni) dipendente dell'agenzia delle Entrate e la moglie cinquantenne Bianca Iudicone di Montesilvano; Marco Vagnarelli (44 anni) e la compagna Paola Tommasini (46 anni), di Castignano (Ascoli).

LE VITTIME (I LAVORATORI DELL'HOTEL)

Il proprietario dell'hotel Roberto Del Rosso (53 anni), il maitre Alessandro Giancaterino (42 anni) di Farindola, il receptionist Alessandro Riccetti (33 anni) di Terni: il receptionist Emanuele Bonifazi (32 anni), di Pioraco (Macerata); il cameriere Gabriele D'Angelo (31 anni), di Penne (Pescara); la cuoca Ilaria De Biase (22 anni) di Chieti; Marinella Colangeli (32 anni), di Farindola (Pescara) gestiva la Spa dell'hotel; Cecilia Martella (24 anni), di Atri, lavorava nel centro benessere; Linda Salzetta (31 anni), di Farindola, lavorava nel centro benessere (suo fratello Fabio si è salvato perché si trovava fuori dall'hotel); Luana Biferi (30 anni), giovane calciatrice, lavorava nello staff, di Bisenti (Teramo) e Dame Faye (30 anni), tuttofare, rifugiato senegalese, tra gli ultimi ad essere identificati.

I SOPRAVVISSUTI

Giampiero Parete, ospite dell'albergo che però si trovava fuori e ha dato l'allarme. Il tuttofare dell'hotel, Fabio Salzetta, era anche lui all'esterno. Tra venerdì 20 e sabato 21 furono estratte vive, quasi miracolosamente, 9 persone: Adriana Vranceanu, moglie di Parete, con i due figli Gianfilippo e Ludovica; Edoardo Di Carlo, Samuel Di Michelangelo, Giampaolo Matrone, Vincenzo Forti, Francesca Bronzi e Giorgia Galassi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata