Ricatta ragazzina di 14 anni con un video hard, denunciato ventenne
Una conoscenza via WhatsApp. Il giovane ha registrato una scena spinta. Lei ha avuto il coraggio di parlare con i genitori

Un 20enne residente nella bassa reggiana ha registrato una videochiamata nel corso della quale dall'altra parte, una 14enne, si è lasciata andare a scene hard. Una registrazione video che poi il 20enne ha usato per fare pressioni sulla ragazzina chiedendo di incontrarlo altrimenti avrebbe diffuso in rete il video. La minaccia, però, non si è concretizzata grazie all'intervento dei carabinieri della stazione di Guastalla a cui la vittima, accompagnata dai genitori, ha denunciato quanto le stava capitando.

La ragazzina aveva cercato di troncare subito bloccando il contatto, ma non è bastato. Lui ha continuato a contattarla insistendo con la richiesta. Per far intendere i suoi propositi, il giovane ha inviato il video a due contatti in comune con la minorenne che, a questo punto, ha raccontato tutto ai genitori, i quali hanno attivato i militari dell'Arma. Con l'accusa di atti sessuali con minorenne e pedopornografia minorile, i carabinieri della stazione di Guastalla hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Reggio Emilia il 20enne.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata