Riapre (con limitazioni) il viadotto Puleto sulla E45

Era stato sottoposto a sequestro preventivo il 16 gennaio scorso perché, secondo i consulenti della procura di Arezzo, era a rischio collasso

Il viadotto Puleto, sottoposto a sequestro preventivo il 16 gennaio scorso perché, secondo i consulenti della procura di Arezzo, a rischio collasso, può riaprire al traffico ma solo per i mezzi con peso entro le 3,5 tonnellate e con un limite di velocità di 50 km/h. E' quanto riporta il provvedimento del procuratore di Arezzo, Roberto Rossi, in merito al tratto che si trova nei pressi di Valsavignone, nel comune di Pieve Santo Stefano (Arezzo), lungo la E45. La situazione per i periti del pm resta grave ma con alcuni accorgimenti la strada può essere riaperta, una volta terminata la segnaletica e con lavori in corso. La tempistica sarà ora stabilita da Anas.

Tra gli interventi richiesti per la riapertura, l'inizio immediato dei lavori da parte di Anas che dovrà posizionare semafori capaci di avvisare e dunque interrompere il traffico qualora si verifichino problematicità, allestimento di sole due corsie di marcia, quelle centrali, e limitazioni di velocità e peso.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata