Riace, sindaco Lucano: "Le accuse? Mi chiedo quale regole non avrei rispettato"

Il sindaco di Riace Domenico Lucano, nel Reggino, torna a difendere quanto fatto per i migranti. "Quale regolamento ho forzato? Parlano come se avessi gestito un'agenzia matrimoniale, ma c'è stato un solo episodio e non era combinato". "Se con le mie azioni ho aiutato anche una sola persona, per me questo vale per tutta la vita", ha aggiunto il primo cittadino finito ai domiciliari con l'accusa di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.