Retromarcia del ministro Salvini sui Rom: "Nessuna schedatura"
Parziale retromarcia del ministro dell'Interno Salvini che ieri aveva annunciato un censimento sui rom in Italia provocando dure reazioni anche nella maggioranza di governo. "Non vogliamo schedare, ma tutelare i bambini" ha detto il numero uno del Viminale, incassando l'ok di Di Maio che ha puntualizzato: "Un bene che abbia smentito, sarebbe stato anticostituzionale". Intanto il premier Conte ha incassato la solidarietà della Germania di Angela Merkel sul tema migranti: "O si trovano soluzioni europee insieme, oppure salta Schengen" l'avvertimento del presidente del Consiglio.