Restituiti strumenti rubati a Zucchero. Il cantante: "Che Dio benedica i carabinieri"
La band truffata da un gruppo di finti corrieri. Arrestate sette persone

"Che Dio li benedica". Così su Twitter Zucchero Fornaciari ringrazia i carabinieri del Comando provinciale di Milano che hanno ritrovato un carico di strumenti musicali rubato alla band del cantante, truffato da una banda di finti corrieri nel novembre 2016. "Stewart Young, Laura Vergani, tutta la band, Zucchero e l'avv. Vittorio Costa ringraziano i carabinieri per la professionalità e la cortesia dimostrata", si legge nell'omaggio del cantante via social ai militari dell'Arma, che hanno restituito la preziosa merce e arrestato sette persone.

 

 

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata