Reggio Emilia, sventato colpo della banda dell'ariete: ladri in fuga

Reggio Emilia, 11 nov. (LaPresse) - Hanno rivolto le attenzioni furtive a un distributore di benzina ubicato lungo a tangenziale del comune di Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia, ma i loro intenti non sono andati a buon fine: intercettati da una pattuglia dei carabinieri della locale stazione, che li ha sorpresi sfondare con un autocarro usato come ariete gli uffici di un distributore di benzina, sono stati costretti a desistere dai loro intenti e darsi alla fuga a piedi per i campi riuscendo a fuggire nel buio della notte. Nell'intera sono arrivate numerose pattuglie per una vera e propria caccia all'uomo, senza riuscire a intercettare i malviventi. E' accaduto questa notte poco dopo le 3, quando una pattuglia della stazione di Quattro Castella durante un servizio di controllo del territorio notava all'interno di un distributore di benzina un autocarro, poi rivelatosi un Fiat 35/10 rubato poco prima a San Polo d'Enza, che era stato utilizzato come ariete per sfondare la saracinesca e la vetrata degli uffici del distributore di benzina Ego.

I malviventi, alla vista della pattuglia, hanno desistito e deciso di darsi alla fuga a piedi per i campi circostanti, riuscendo a fuggire nel buio della notte. Oltre ad aver sventato il furto l'intervento dei carabinieri ha portato anche al recupero dell'autocarro rubato poco prima San Polo d'Enza. L'autocarro è stato sottoposto infatti ai dovuti rilievi che ha portato all'individuazione di impronte digitali che verranno ora comparate con quelle dei soggetti pregiudicati censiti in banca dati per cercare di individuare i malviventi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata