Reggio Emilia, rissa in parcheggio piscina: 4 giovani denunciati

Reggio Emilia, 9 ago. (LaPresse) - Due ragazzi feriti con prognosi di 27 e 10 giorni, 4 persone denunciate con l'accusa di concorso in rissa aggravata, bastoni per ombrelloni da mare tirati fuori durante la lite. È il bilancio di una maxi-rissa avvenuta nel parcheggio di una piscina a San Polo d'Enza (Reggio Emilia), al termine di una giornata che avrebbe dovuto essere di assoluto relax per i bagnanti e che invece si è conclusa con l'intervento dei carabinieri. Tra i quattro identificati, due hanno riportato serie lesioni giudicate guaribili. Sotto gli sguardi attoniti di numerose persone, tra le quali anche famiglie con bambini, la discussione si è trasformata in uno scontro fisico tra due fratelli di 26 e 30 anni, residenti a Traversetolo, e altri due giovani, rispettivamente di Montecchio Emilia e San Polo d'Enza.

I carabinieri stanno indagando sui motivi che hanno portato al litigio, molto probabilmente futili incomprensioni avvenute negli spogliatoi e poi 'regolate' nel parcheggio all'esterno della piscina. Entrambi le parti hanno fornito differenti versioni sostenendo di essere stati aggrediti, ma le testimonianze hanno consentito ai carabinieri di inoltrare le prime quattro denunce, a cui presto potrebbero aggiungersene anche altre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata