Reggio Emilia, picchia moglie e tenta di strangolare figlio: arrestato
Ad assistere alla violenza c'erano anche altri due figli, entrambi minorenni

I carabinieri di Casina (Reggio Emilia) hanno arrestato un 42enne, colpevole di maltrattamenti in famiglia. L'uomo, da poco rientrato a casa ubriaco, ha inizialmente tirato coltelli e posate contro la figlia 18enne, perché non era riuscita a trovare un lavoro e infine ha schiaffeggiato e tirato i capelli alla moglie. Ad assistere alla violenza c'erano anche altri due figli, entrambi minorenni: uno è fuggito a casa di un vicino, mentre l'altro ha difeso la madre, ma ha rischiato di morire strangolato dalla presa del padre. Fortunatamente i carabinieri sono arrivati in tempo grazie alla tempestiva chiamata della figlia 18enne: l'uomo è stato quindi arrestato. Si è scoperto inoltre che la moglie più volte negli ultimi anni era stata picchiata, ma per paura di ritorsioni non aveva mai denunciato gli episodi di violenza.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata