Reggio Emilia, picchia e minaccia di morte la moglie: arrestato
L'uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e atti persecutori

Picchiava e minaccia di morte la moglie ed è stato arrestato dai carabinieri. E' successo a Guastalla, in provincia di Reggio Emilia. L'ultimo episodio di violenza, avvenuto ieri pomeriggio, ha visto la donna finire in ospedale per le botte che le ha inferto il marito. Ora l'uomo 50enne reggiano è finito in manette con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e atti persecutori. I carabinieri di Guastalla sono intervenuti a casa della coppia dove hanno trovato la donna in lacrime e con evidenti segni di percosse. La donna è stata soccorsa con una prognosi di dieci giorni.

Nel corso degli accertamenti sono emersi altri episodi di violenza perpetrati dal mese di aprile. L'ultimo episodio avvenuto ieri è stato compiuto davanti al figlio minorenne. L'uomo inoltre minacciava di morte quasi quotidianamente sia la moglie sia la suocera. Per paura, spesso la donna è stata costretta a trovare riparo a casa di parenti.

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata