Reggio Emilia, cocaina dalla Spagna via posta: 3 denunciati
Il pacco è finito nelle mani di un esercente che ha subito allertato i carabinieri

Un traffico di sostanze stupefacenti che si sviluppava sull'asse Spagna-Italia attraverso il servizio postale è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Campagnola Emilia (Reggio Emilia) che a conclusione delle indagini avviate da oltre un anno sono risaliti sia a colui che ha spedito la cocaina che a chi era diretta. L'errata indicazione dell'indirizzo dove far giungere il pacco ha fatto sì che questo finisse nelle mani di un esercente che accortosi del contenuto ha subito allertato i carabinieri che hanno scoperto essere cocaina per un peso complessivo di oltre 2 etti. Con l'accusa di concorso in traffico di sostanze stupefacenti i carabinieri hanno denunciato due 25enni di Reggio Emilia a cui la droga era destinata e un 35enne residente in Spagna risultato essere colui che la droga l'ha spedita.

L'indagine è iniziata lo scorso anno quando i militari erano intervenuti presso un'attività commerciale del paese al cui titolare un corriere postale aveva consegnato un pacco risultato contenere 2 etti di cocaina. I militari avevano avviato le indagini partendo dall'indicazione di un nome e cognome riportato nel pacco che non apparteneva certamente all'esercente a cui la droga era erroneamente arrivata. Da quel nome i carabinieri sono giunti a un 25enne di Reggio Emilia e a un suo amico coetaneo, sempre di Reggio Emilia, risultati essere i reali destinatari della partita di cocaina.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata