Reggio Emilia, cerca di colpire moglie con un ferro da stiro: arrestato

Reggio Emilia, 9 nov. (LaPresse) - Arrestato nel 2013 per maltrattamenti alla moglie, a distanza di un mese era stato di nuovo accolto a casa. Ma ieri a Reggio Emilia, si è verificato un nuovo episodio di violenza domestica. Protagonista un 41ennne che, indispettito per il fatto che la consorte avesse comprato le scarpe al figlio, senza condividere l'acquisto, ha avvicinato la moglie intenta a stirare, le ha strappato il ferro da stiro incandescente cercando di colpirla senza riuscirci grazie solo alla pronta reazione della donna. Quindi l'ha afferrata per i capelli prendendola a schiaffi.La donna ha chiamato i carabinieri che, giunti sul posto sono stati informati della lite. Poco dopo l'uomo, contrariato per l'intervento dei carabinieri, ha aggredito nuovamente la moglie che, pur riuscendo ad aprire la porta d'ingresso dell'appartamento, veniva scaraventata per terra dal marito.

Le urla della vittima sono state sentite da una vicina di casa che ha prestato i primi soccorsi alla malcapitata per poi darle rifugio a casa sua unitamente ai suoi due figli minori e richiedere nel contempo l'intervento dei carabinieri. Ai militari questa volta la donna oltre a raccontare i dettagli della precedente lite e ciò che era appena successo ha deciso di sporgere denuncia. L'uomo, un 41enne residente a Reggio Emilia, con precedenti specifici, è stato arrestato per il reato di maltrattamenti in famiglia. Verrà processato agli inizi del prossimo mese di dicembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata