Reggio Calabria, Gdf: 30 casi di assenteismo in ospedale

Reggio Calabria, 6 set. (LaPresse) - Al termine di un'indagine, coordinata dalla Procura di Reggio Calabria, finanzieri reggini hanno notificato l'avviso di conclusione delle indagini preliminari a 30 dipendenti pubblici assenteisti del già 'Ospedale Scillesi d'America' - oggi 'Casa di cura di Scilla', indagati per truffa aggravata ai danni dell'Ente di appartenenza.

Le indagini, svolte dai finanzieri della compagnia Pronto impiego della Gdf di Reggio Calabria, sono state coordinate dal procuratore, Giovanni Bombardieri, e dall'aggiunto, Gerardo Dominijanni, e dirette dal sostituto procuratore, Diego Capece Minutolo.

L'attività investigativa, corroborata da oltre tre mesi di riprese video e servizi di osservazione, pedinamento e controllo, ha consentito di smascherare la truffa ai danni dell'ente di appartenenza da parte dei 30 dipendenti pubblici, pari a circa i 2/3 di tutto il personale in forza al nosocomio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata