Reggio Calabria, finte aste giudiziarie: 3 arresti

Reggio Calabria, 26 nov. (LaPresse) - Finte aste giudiziarie, con vendite di beni che, a pagamento avvenuto, si volatilizzavano insieme al denaro e ai finti venditori. I finanzieri del comando provinciale di Reggio Calabria, con gli uomini della sezione di polizia giudiziaria del corpo forestale, stanno dando esecuzione a 3 misure di custodia cautelare in carcere nei confronti di un'associazione a delinquere finalizzata alla truffa operante in città. L'operazione, denominata 'Ghost car', ha messo in luce una truffa con la quale i responsabili vendevano beni, tra cui diverse auto, a prezzi vantaggiosi per gli acquirenti, che una volta effettuato il pagamento vedevano scomparire denaro, bene e venditori. In una circostanza gli autori della truffa hanno simulato la vendita di beni in dismissione dell'Afor (Agenzia forestale regionale Calabria), quali animali, gazebi e auto, ottenendo indebiti guadagni grazie al raggiro.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata