Reggio Calabria, coltivano 4200 piante cannabis a Rosarno: 5 arresti

Reggio Calabria, 11 lug. (LaPresse) - In tutto 4020 piante di canapa indiana dell'altezza media di un metro e mezzo sono state avvistate da un aereo dei carabinieri in contrada Olmelli, nella campagna del comune di Rosarno (Reggio Calabria). Si tratta di uno dei più importanti ritrovamenti degli ultimi 10 anni nell'area della Piana di Gioia Tauro. La piantagione veniva irrigata con un impianto a goccia, alimentato da pompa elettrica.

Continuando le operazioni, i militari hanno scoperto negli immobili dei proprietari del campo un sofisticato essiccatoio suddiviso in 2 aree, di cui una era un vecchio casolare in muratura e l'altra un ricovero naturale coperto da fitta vegetazione. Qui in totale sono state rinvenute altre 1120 piante di cannabis, in avanzata fase di essiccazione, pronte per essere immesse nel mercato illecito.

Sono state inoltre trovate 122 munizioni di calibro 12, 35 munizioni di calibro 7,62 x 39 per fucile Kalashnikov. Per tali reati sono state dichiarate in arresto 5 persone, tra le quali una coppia di coniugi già ai domiciliari perchè già nel 2011 nel loro terreno erano state trovate circa 3000 piante di marijuana. Le operazioni di estirpazione e distruzione sono andate avanti fino a notte fonda, con l'impiego di decine di militari.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata