Reggio Calabria, appalto per casa della legalità: 2 arresti per mafia

Reggio Calabria, 10 gen. (LaPresse) - Un 38enne e un 25enne sono finiti in manette per associazione di tipo mafioso per l'appalto per la casa della legalità e della cultura di Polsi, in provincia di Reggio Calabria. I due, un architetto incensurato e un giovane titolare di un'azienda edile legato alla famiglia dei Mammoliti, hanno procurato alla cosca l'appalto per la nuova struttura, per circa 600mila euro. Le indagini proseguivano da tempo. Nell'ambito dell'operazione 'Metano a san Luca', lungo lo stesso filone, a settembre 2011 erano stati emessi sette provvedimenti di indiziato di delitto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata