Rapina in villa a Lanciano, arrestati tre romeni

È caccia al capo della banda di rapinatori - forse un italiano - responsabili del brutale colpo in una villa di Lanciano durante il quale i coniugi Martelli sono stati picchiati a sangue e lei mutilata a un orecchio. In tre, due fratelli e un cugino romeni tra i 20 e i 30 anni, sono stati arrestati mentre stavano per scappare con l'auto usata per l'assalto di domenica. Pare fossero già sospettati di altri colpi simili. Soddisfazione da parte di Matteo Salvini. "Queste bestie devono marcire in galera", ha commentato il ministro dell'Interno su Twitter. La coppia aggredita intanto migliora: la donna dovrebbe essere dimessa oggi dall'ospedale, il marito resterà ancora ricoverato per qualche giorno.