Ragusa, prima notte in carcere per la madre di Loris

Palermo, 10 dic. (LaPresse) - Ha trascorso la sua prima notte in carcere Veronica Panarello, la donna accusata di aver ucciso il suo figlioletto, Andrea Loris Stival, la mattina del 29 novembre a Santa Croce Camerina (Ragusa). La donna, che ieri è stata interrogata per cinque ore negli uffici della questura di Ragusa, si trova rinchiusa nel carcere catanese di Piazza Lanza, dove è arrivata ieri sera tra i fischi e le urla dei detenuti che le gridavano "assassina". Entro domani arriverà la decisione del gip sulla convalida del fermo. Le accuse nei suoi confronti sono di omicidio volontario e occultamento di cadavere.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata