Ragusa, gli agenti portano via da casa i genitori di Loris

Ragusa, 8 dic. (LaPresse) - I genitori di Loris, il bimbo ucciso il 29 novembre, sono saliti sulle volanti della squadra mobile di Ragusa verso le 17.20, dopo che la loro abitazione in via Garibaldi è stata piantonata per un'ora dai carabinieri. Veronica Panarello, 25 anni, e Davide Stival, 30 anni, sono stati prelevati e portati in procura dove si trovano dalle 18. Qui la madre è stata ascoltata come persona informata sui fatti. L'hanno interrogata il capo della procura di Ragusa, Carmelo Petralia, e il sostituto Marco Rota.

Da giorni l'attenzione degli investigatori è puntata sui movimenti effettuati dalla donna la mattina del 29 novembre. Dai tre racconti messi a verbale, infatti, sono emerse diverse incongruenze. Andrea Loris Stival, questo il nome completo del bambino, è stato ucciso il 29 novembre a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa .

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata