Ragusa, fermata rete clandestina che usava scafisti minorenni

Ragusa, 23 ago. (LaPresse) - Sette persone, già detenute per aver fatto parte di un'organizzazione transnazionale che gestiva sbarchi clandestini nelle coste del Sud Sicilia, sono state raggiunte in carcere da un nuovo provvedimento di arresto della direzione distrettuale antimafia di Catania, eseguito dai carabinieri del comando provinciale di Ragusa. Sono accusate di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina in concorso con 3 minorenni componenti dell'equipaggio, incaricati di pilotare e governare un barcone di nazionalità egiziana e della vigilanza sui migranti, durante la traversata nel canale di Sicilia. Anche i 3 minorenni sono stati già arrestati dai carabinieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata