Ragusa, bimbo ucciso: cacciatore denunciato per detenzione esplosivo

Palermo, 2 dic. (LaPresse) - Orazio Fidone, il cacciatore che sabato pomeriggio ha trovato il corpo senza vita del piccolo Loris, è stato denunciato per detenzione di esplosivo risalente alla seconda guerra mondiale. L'esplosivo è stato trovato da polizia e carabinieri nel corso di una perquisizione nelle due abitazioni dell'uomo.

Nel corso delle perquisizioni sono state ritrovate anche migliaia di munizioni da caccia e da guerra, tutte detenute illegalmente. Fidone, che ieri sera è stato ascoltato per la terza volta negli uffici della questura di Ragusa, è denunciato ma in stato di libertà.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata