Ragusa, bidello spara all'insegnante di religione: morta

Ragusa, 15 giu. (LaPresse) - Entra in aula e spara alla insegnante di religione che, operata d'urgenza, muore dopo poco più di un'ora. E' successo stamane nella scuola media Pappalardo di Vittoria, piccolo centro urbano del ragusano. L'uomo, Salvatore Lo Presti, 69 anni, faceva il bidello. Lei, Giovanna Nobile, aveva 53 anni ed era sposata.

Condotto in commissariato, l'uomo si è espresso in modo confuso. Sulla dinamica ci sono però pochi dubbi, grazie a quattro testimoni. La donna si trovava infatti in un'aula insieme ad altri quattro insegnanti per una riunione dedicata a scrutini ed esami. Lui è entrato e ha fatto fuoco immediatamente, colpendola con quattro proiettili. Due l'hanno presa al torace, uno le ha spappolato il fegato. L'insegnante, operata d'urgenza nel reparto di chirugia dell'ospedale Guzzardi del piccolo centro urbano, non ce l'ha fatta ed è deceduta.

Anche l'aggressore era sposato. Non aveva precedenti e la pistola con la quale ha fatto fuoco era legalmente detenuta. Stamane, prima della tragedia, era già stato a scuola. Aveva sbrigato alcune faccende e poi era andato via. Intorno alle 11 è tornato per sparare.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata