Ragusa, ancora proteste dei detenuti a Catania contro madre Loris

Palermo, 10 dic. (LaPresse) - Proseguono anche oggi gli insulti dei detenuti del carcere catanese Piazza Lanza nei confronti di Veronica Panarello, la donna accusata di aver ucciso il figlio, Andrea Loris Stival. "Assassina, non ti vogliamo", continuano a gridare i detenuti. Intanto, dalla sua cella nel carcere di Piazza Lanza, la donna continua a professarsi innocente. Ieri, nel corso dell'interrogatorio in questura, ha respinto ogni accusa formulata dai pm.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata