Raggi: Non temo né parole di Marra né esposto di Raineri
Oggi l'interrogatorio di garanzia dell'ex capo del personale arrestato

"Non temo né parole di Marra né l'esposto di Raineri". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi a chi le chiedeva se teme che dall'interrogatorio di Raffaele Marra emerga un ricatto nei suoi confronti o più l'esposto di Carla Raineri. 

Marra, arrestato la scorsa settimana con l'accusa di corruzione, intanto ha risposto alle domande che gli sono state fatte durante l'interrogatorio di garanzia che si è tenuto stamani a Regina Coeli. Il suo avvocato, Francesco Scacchi, ha detto di non poter riferire dettagli dell'interrogatorio che è durato poco più di un'ora davanti al gip. Ha confermato però che Marra ha risposto alle domande del gip. "Non ho presentato istanza di scarcerazione - ha aggiunto - e non credo la presenteremo".

La sindaca, inoltre, ha disposto l'avvio della verifica su tutti gli atti firmati da Raffaele Marra, ex capo del personale e prima suo ex vice capo di gabinetto. La revisione degli atti era stata annunciata da Raggi con un post sul blog di Beppe Grillo al termine della riunione con il leader del Movimento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata