Ragazze investite, avvocato di Genovese: "Ha risposto al gip, è devastato"

Il 20enne è ai domiciliari per aver travolto e ucciso con la sua auto Gaia e Camilla

(LaPresse) E' durato un'ora l'interrogatorio davanti al gip di Pietro Genovese, il 20enne finito ai domiciliari per aver investito e ucciso con la sua auto Gaia e Camilla, di 16 anni. Il ragazzo, come ha spiegato il suo avvocato Franco Coppi, ha risposto alle domande dei giudici e ha raccontato la sua versione dei fatti. "E' distrutto, devastato dal dolore e confidiamo che anche il suo stato d'animo meriti un minimo di rispetto così come i dolori delle famiglie delle due vittime", ha detto il legale al termine dell'interrogatorio.