Quirinale, D'Attorre (Pd): Renzi non ci minacci di voto anticipato

Roma, 24 gen. (LaPresse) - "Se non ci sarà lo stesso atteggiamento sbagliato e anche un po' protervo che c'è stato sulla legge elettorale, c'è la possibilità di eleggere il presidente della Repubblica che serve agli italiani. Se si ripete lo schema dell'Italicum rischiamo di esporre il Pd e anche il Parlamento a spaccature gravi e dannose in questa fase". Così Alfredo D'Attorre (Pd) al giornale Radio Rai. "Non si tratta di fare battaglie minoritarie. E' sbagliato avere un presidente della Repubblica che sia il frutto del patto del Nazareno, ma non bisogna escludere nessuno", aggiunge rispondendo a una domanda sulla proposta di Civati e Vendola di un candidato no Nazareno. D'Attorre si augura "che i gruppi parlamentari non siano messi di fronte a un aut-aut, accompagnato poi da più o meno velate minacce di scioglimento delle Camere. Se si punterà su profili di autorevolezza e di indipendenza vera, ci potrà essere una vera unità del Pd".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata