Questura Roma indaga su tangenti dei Muse per fare fuochi allo stadio

Roma, 26 lug. (LaPresse) - In Questura a Roma sono stati disposti accertamenti e un'informativa destinata alla Procura della Repubblica, a seguito della denuncia del frontman dei Muse, Matthew Bellamy, che oggi sul Sun ha spiegato di aver dovuto pagare delle tangenti per fare i fuochi d'artificio che caratterizzano il concerto-show allo stadio Olimpico lo scorso 6 luglio. Anche il testo delle sue dichiarazioni sarà fatto oggetto di indagine.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata