Protesta online degli Youtuber italiani contro i grandi media

Torino, 11 dic. (LaPresse) - Sulla rete va in atto la protesta degli Youtuber contro i siti di informazione che non rispettano i diritti dei creator. È stato creato un hastag #LaRepubblicaDeiLadri che nelle scorse ore è stato tra i maggiori trend di Twitter. Il blogger Pandemion sul suo profilo Youtube ha spiegato l'intento della protesta, accusando i grandi media di scaricare quotidianamente "i nostri video senza alcun avviso" e, ha aggiunto, "li ricaricano sui loro server, appropriandosi della paternità del video e guadagnandoci sopra senza attribuire nulla ai legittimi proprietari". E ha precisato: "E' sempre la solita guerra di Davide contro Golia: noi, da soli e abbandonati anche da lacune legali che non difendono la nostra creatività, dall'altra dei colossi dell'informazione consci del fatto che non abbiamo le possibilità economiche per sobbarcarci spese legali. Però noi ci siamo organizzati e #LaRepubblicaDeiLadri è la fionda di tutti noi creator per colpire, in maniera mediatica, questi colossi". Anche il conduttore televisivo Francesco Facchinetti si è unito alla protesta su Twitter.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata