Processo Moric, il legale di Belen: "Pesanti le accuse di molestie sessuali"
"Sono state fatte accuse pesanti e false e se la Moric non avesse calcato la mano con accuse di molestie sessuali ai danni di suo figlio, forse non saremmo neanche qui". Lo ha detto il legale di Belen Rodriguez Andrea Righi, al termine del processo tenutosi nel tribunale di Milano tra la sua assistita e Nina Moric, accusata di diffamazione per via delle dichiarazioni fatte al programma radiofonico 'La Zanzara', nel 2015. In quell'occasione la modella croata non solo aveva definito Belen un 'viado', ma l'aveva anche accusata di girare "nuda" per casa anche alla presenza del figlio, nato dal matrimonio tra lei e Fabrizio Corona, precedente all'allora relazione con Belen.