Processo Meredith, pm: Performance imbarazzante dei periti

Perugia, 24 set. (LaPresse/AP) - Il pubblico ministero Manuela Comodi ha sostenuto in aula che le prove contro Raffaele Sollecito e Amanda Knox siano da ritenere valide, durante il processo d'appello per l'omicidio di Meredith Kercher. Portando in aula un reggiseno e usando un tono sarcastico nel parlare dei periti che hanno contraddetto la polizia scientifica, ha chiesto alla Corte di ritenere valide le prove, dicendo che la possibilità di contaminazione sul gancetto del reggiseno sono "nulle" e che quella dei periti è stata una "performance imbarazzante" . Secondo la revisione degli esperti, le prove sarebbero invece inaffidabili e forse contaminate.

Comodi, mostrando un reggiseno estratto dalla sua borsa per mostrare come ritiene sia stato tagliato mentre la vittima lo indossava, ha detto che la possibilità che il gancetto sia stato contaminato dal Dna di Sollecito è "nulla". Questo perché il gancio, sebbene recuperato in ritardo, non era mai stato portato via dalla scena del crimine, ha spiegato. Ha aggiunto che Sollecito non frequentava la stanza della Kercher e insistito che i protocolli sono stati rispettati durante indagini e rilievi. "Sollecito non era mai stato lì, ma il suo Dna in qualche modo ci è arrivato ed è atterrato sul gancetto", ha detto sarcasticamente, facendo il gesto di qualcosa che si muove nell'aria.

La pm ha anche speso dure parole per i periti indipendenti, che con le loro conclusioni hanno messo in dubbio le conclusioni della polizia scientifica, accusandoli di una "performance imbarazzante". Ha detto che avrebbero assunto un incarico che non era in grado di portare a termine, tradendo la fiducia della Corte che li ha nominati. Ha dubitato della loro preparazione: "Affidereste il ricevimento nuziale della vostra unica figlia a qualcuno che conosce tutte le ricette a memoria, ma non ha mai cucinato?". La sentenza è attesa per la fine di settembre o l'inizio di ottobre. La prossima settimana i legali della famiglia Kercher e poi della difesa porteranno le proprie conclusioni in aula.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata