Primo Maggio, tensione a Milano allo 'spogliarello dei diritti'
Spintoni tra security e Usb allo store Zara. Uno dei sindacalisti denuncia: ferito alla gamba

Tensione stamattina a Milano allo spogliarello dei diritti organizzato dal sindacato Usb davanti lo store Zara di piazza Duomo per protestare contro l'apertura dei negozi nei giorni festivi come il primo maggio. I manifestanti, che hanno allestito un gazebo e striscioni proprio davanti all'ingresso del negozio e hanno cercato di regalare rose ai lavoratori e hanno iniziato a spogliarsi in via provocatoria. Durante la manifestazione il clima si è fatto teso, i rappresentanti sindacali hanno tentato di entrare nel negozio, nonostante le serrande abbassate, dopo essere rimasti solo con la biancheria intima indosso. A quel punto sono venuti a contatto con gli addetti alla sicurezza del negozio e si sono spintonati: uno dei sindacalisti è finito a terra nel negozio, lamentando di essersi stato ferito a una gamba. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 con un'ambulanza per verificare le sue condizioni di salute.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata