Primo maggio a Napoli, Questura: protesta antagonisti

Napoli, 1 mag. (LaPresse) - Attimi di tensione a Napoli vicino a Città della Scienza, dove oggi era in programma una festa e un concerto, a pochi metri da dove, lo scorso 4 marzo, la struttura è stata bruciata. La manifestazione è stata organizzata dai sindacati di base ed esponenti extrasindacato. Sospeso il concerto. Le proteste sarebbero nate da un gruppo di giovani che hanno anche urlato slogan contro la polizia.

Contemporaneamente alla manifestazione in programma nella zona della Città della Scienza, si è tenuto oggi a Napoli anche un corteo delle realtà antagoniste, con 300 partecipanti, svoltosi tranquillamente fino alle 19,30, quando si è concluso in piazza Bagnoli. A corteo ormai sciolto, a quanto riferisce la questura di Napoli, gruppetti di manifestanti hanno raggiunto il luogo della manifestazione ufficiale, nella zona di Città della Scienza, dove era anche in corso il concerto, e sono saliti sul palco. Ci sono stati lanci di bandiere e proteste. Al momento, fanno sapere dalla questura di Napoli, la situazione è sotto controllo, in attesa che il concerto possa riprendere normalmente.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata