Presunti abusi nel collegio dei chierichetti: il Vaticano apre una nuova indagine
Nuova inchiesta sul preseminario 'San Pio X'. Il tema scottante affrontato nel nuovo libro di Nuzzi

Una nuova indagine per fare luce sui presunti abusi che sarebbero avvenuti nel preseminario 'San Pio X'. Lo annuncia, in una nota della sala stampa, il Vaticano, che, in merito alla vicenda che vede coinvolto un ex alunno del preseminario, successivamente ordinato sacerdote, precisa: "A seguito di alcune segnalazioni, anonime e non, a partire dal 2013 furono compiute, a più riprese, delle indagini sia da parte dei Superiori del Preseminario sia da parte del Vescovo di Como, atteso che la Comunità degli educatori appartiene alla sua Diocesi.
I fatti denunciati, che risalivano agli anni precedenti e che avrebbero coinvolto alunni coetanei tra loro, alcuni dei quali non più presenti nell'Istituto al momento degli accertamenti, non trovarono adeguata conferma". "In considerazione di nuovi elementi recentemente emersi, è in corso una nuova indagine che faccia piena luce su quanto realmente accaduto", conclude il comunicato.

Quello degli abusi sui chierichetti del preseminario è uno dei temi più scottanti affrontati nell'ultimo libro di Gianluigi Nuzzi 'Peccato originale'. L'istituto accoglie ragazzi adolescenti, dalle scuole medie ai primi anni delle superiori. I migliori di questi servono le messe celebrate dal Papa nella Basilica di San Pietro come chierichetti.
Le testimonianze raccolte dal giornalista vengono dal compagno di stanza del ragazzo abusato. Per difenderlo ha denunciato i fatti alle autorità del Vaticano, ed è stato allontanato dal seminario. "Non posso nascondere - ha detto Nuzzi - l'impressione che questo sia solo il primo di una serie di episodi di denuncia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata