Precipitata dalla Costa Fortuna, si sveglia dal coma e accusa il compagno

Torino, 2 set. (LaPresse) - Un fascicolo aperto in procura a Torino per tentato omicidio, le indagini coordinate dal pm Marco Sanini e affidate alla compagnia di Mirafiori. Al momento non emerge altro del giallo di Flora Stuardo, la donna precipitata dalla 'Costa Fortuna' davanti al porto di Flåm in Norvegia il 19 luglio scorso.

La 53enne torinese era in vacanza con il compagno quando è caduta in mare da 30 metri d'altezza. All'inizio si pensava fosse in incidente o un tentativo di suicidio. La donna è stata ricoverata in condizioni disperate. Ma poi è migliorata e quando ha aperto gli occhi ha pronunciato una frase che ha accusato il compagno: "Non volevo uccidermi, mi ha buttata", ha detto. Da qui la decisione della procura torinese di procedere per tentato omicidio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata