Pordenone: percosse e urla all'asilo, i video choc dei maltrattamenti
Percosse, spintoni, urla e comportamenti traumatizzanti per futilissimi motivi, proprio nel luogo in cui i bambini dovrebbero sentirsi protetti e al sicuro: tutto ciò in una struttura privata con asilo nido e scuola materna di Pordenone, ora posta sotto sequestro dai Carabinieri, dove quattro maestre e una bidella sono ora indagate. In particolare due delle maestre, di 20 e 46 anni e residenti nel Pordenonese, hanno ricevuto dal Gip il divieto di esercitare la professione presso qualsiasi ente pubblico e privato. Le violenze, perpetrate nei confronti di una ventina di bambini di età compresa tra i sei mesi e sei anni, sono state documentate da videocamere nascoste piazzate dagli investigatori dopo la denuncia di una mamma, che ha fatto scattare le indagini