Ponte Morandi, Aspi allo scoperto: "Diritto e 'obbligo di partecipare alla ricostruzione"

Autostrade per l'Italia ha scritto al Commissario Bucci diffidandolo dal tenerla fuori dai lavori di rifacimento del ponte crollato. Di Maio: "Facciano come credono. Non toccheranno una pietra"

Autostrade per l'Italia esce allo scoperto e prova ad affermare il suo "diritto e un obbligo" partecipare alla ricostruzione del Ponte Morandi. Lo fa con una lettera del direttore generale Roberto Tomasi che, nei giorni scorsi, è stata recapitata al Commissario alla ricostruzione e sindaco di Genova, Marco Bucci. Aspi sostiene di volersi tutelare in questo senso e non accetterebbe che gli obblighi in questione le fossero "preclusi". La lettera, evidentemente è partita una volta accertato che, in base al decreto per Genova approvato in via definitiva la settimana scorsa, puntava a escludere Autostrade per l'Italia da qualunque attività legata al Ponte, fatto salvo il pagare tutte le spese. La lettera, in sostanza, significa che Aspi non se ne starà e che intende opporre qualche resistenza all'esclusione. Non solo, ma la lettera fa anche notare che "le cause del crollo sono ben lungi dall’essere accertate". Come dire: "Non è detto che, alla fine, le responsabilità siano tutte nostre".

Sulla questione c'è l'immediata reazione del vicepremier Luigi Di Maio, questa mattina a Milano: "Autostrade ha un bel fegato, se vuole andare avanti faccia pure, faccia quello che vuole di fronte agli italiani e di fronte alle vittime del ponte. Di Maio ricorda che il decreto per Genova stabilisce che "se Autostrade non vuole pagare la ricostruzione noi lo ricostruiamo e poi gli facciamo l'azione risarcitoria. Io ho promesso - ha aggiunto - alle famiglie delle vittime che Autostrade non avrebbe messo una sola pietra di quel ponte è così sarà. Nel Dl Genova c'è scritto questo".

E questa mattina è arrivata una precisazione di Aspi: "Interpretare le lettere inviate da Autostrade per l'Italia al commissario come azione interdittiva della ricostruzione del Ponte Morandi "è totalmente fuori luogo". Aggiunge la società: "Fin dai primi momenti dopo la tragedia, Autostrade per l'Italia ha lavorato a una soluzione di ricostruzione in linea con le aspettative delle autorità locali e che garantisce tempi di ricostruzione molto contenuti",

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata